MARTA SESANA – MONADI

Aprile 2008 – Marta Sesana – Monadi – Milano – Galleria Bianca Maria Rizzi

(Mostra a cura di Stefano Castelli – Intervista di Emanuele Beluffi)

Marta Sesana - L'Incidentata - 2008 - olio su tela - 150x150 cm - Courtesy dell'artista

Olii su tela popolati da creature che sembrano di cartapesta. Una pittura dai molteplici significati in equilibrio fra vita interiore e realtà esterna. Diceva il compianto Gilles Deleuze che la filosofia è costruzione di concetti e le opere di Marta Sesana rappresentano un universo di discorso in cui figure reali collocate in contesti creati ex post sono elementi con cui costruire il pensiero. Mantenendo però le distanze dalla tessitura di trame narrative: l’artista non vuole narrare alcunché. Le sue figure fanno parte di uno spazio e stanno lì. Ma qual è il grado di realtà di questa realtà?

Emanuele Beluffi: Le tue opere sembrano rimandare a personaggi di una realtà fittizia. Pensi che il loro senso possa scendere in profondità, fino a lambire il territorio dell’inconscio?

Marta Sesana: Le figure sono reali perchè voglio rendere reali le mie immagini e i miei pensieri. Quindi costruisco un mondo per dare forma a una visione. Ma in verità voglio soprattutto costruire il pensiero.

Emanuele Beluffi: Infatti in questo caso sarebbe fuorviante parlare di “realtà fittizia”, dal momento che l’inconscio è il teatro di suggestioni vere dell’io.

Marta Sesana: Certamente cerco di dare una forma alle suggestioni dell’inconscio e con i titoli che do alle mie opere chiudo tutto un circolo di pensieri. Si tratta di un mondo a parte che però non voglio sostituire alla realtà. Non voglio perchè non è possibile negare il principio di realtà.

Emanuele Beluffi: I tuoi personaggi sembrano svolgere un ruolo ben definito (La Candidata, Il Cacciatore, L’Ospite et cetera). Ma cosa denotano, un ripiegamento introspettivo o sono piuttosto strettamente connessi al mondo esterno?

Marta Sesana: Voglio dare una sottigliezza psicologica ai miei personaggi. In verità non fanno nulla, sono lì, in uno spazio. Do loro un contesto – un mondo come Il labirinto, con le sue coordinate in cui muoversi e abitare.

Marta Sesana - La Fuga - 2010 - olio su lino - 150x150 cm - Courtesy dell'artista

Emanuele Beluffi: I tuoi lavori hanno quindi una griglia di significati molteplici.

Marta Sesana: C’è un significato diretto collegato a situazioni reali. L’Ospite, per esempio, rimanda a quelle situazioni grottesche in cui le persone in determinati contesti si espongono al giudizio diventando simili a burattini. Ma ci sono anche significati più “astratti”: è molto importante, ad esempio, il discorso sulla corporeità.

Emanuele Beluffi: Vero. C’è un motivo ben preciso che ti fa preferire l’olio ad altri mezzi espressivi tipo l’acrilico?

Marta Sesana: L’olio è un medium vivo perchè ti permette di sviluppare il lavoro con molta libertà. C’è la pastosità del materiale, la sua fisicità. E’ affascinante.

Emanuele Beluffi: Vi sono artisti del passato o del presente ai quali ti senti legata e che in qualche modo ti hanno influenzata?

Marta Sesana: Mi piace molto Bacon, ma lui trasfigurava i suoi personaggi. Un’artista che sento molto vicina è l’americana Dana Schutz. C’è poi Marlene Dumas. E Hockney, per il suo uso del colore.

Emanuele Beluffi: Si ritrovano sovente certi accostamenti cromatici nelle tue opere.

Marta Sesama: Sì, sono i colori che amo di più, blu, verde, fucsia, viola. Ma mi piace anche indagare su nuove applicazioni del colore, come ho fatto ne Il Cacciatore.

Emanuele Beluffi: Sei allergica alle categorizzazioni?

Marta Sesana: Non mi piacciono.

Marta Sesana - L'Incontro - 2010 - olio su lino - 80x80 cm - Courtesy dell'artista

Galleria Bianca Maria Rizzi
Via Molino Delle Armi 3
20123, Milano
+39 0258314940
info@galleriabiancamariarizzi.com
www.galleriabiancamariarizzi.com

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...